miramare con bambini
Castello Miramare, Trieste

Castello di Miramare come spiegarlo ai bambini!

Molte volte portare i bambini a vedere i monumenti diventa molto difficile, però ci sono degli accorgimenti che possono cambiare la giornata.

Vuoi scoprirli assieme a me?

Ecco cosa mi sono inventata per far trascorrere la visita al Castello di Miramare in modo che non sia noiosa per un bambino di 8 anni.

 

La storia del Castello di Miramare

Devi spiegare la storia del castello di Miramare ai bambini in modo semplice.  Puoi dire che Massimiliano era il fratello dell’ Imperatore Francesco Giuseppe.

Massimiliano si è innamorato della bellezza di questo posto e così ha deciso di costruire la sua casa, dove è vissuto per alcuni anni con Carlotta, sua moglie.

Noi oggi visitiamo prorio la loro casa! Proprio una piccola casetta…!!

castello miramare

Appena entrati nel castello nella biglietteria, mio figlio è rimasto colpito da un libro che si chiama “Al Castello di Miramare” di Costanza Grassi.

La copertina attira l’attenzione perchè vengono rappresentati i personaggi come se fossero dei cartoni animanti, il bello del libro è che la storia del castello viene raccontata attraverso gli occhi degli animali che vivono nella baia di Grignano.

Ideale per chi comincia a leggere!

Secondo te, lo abbiamo comprato? Assolutamente si!!

al castello di miramare

L'interno del castello

La visita inizia con gli appartamenti privati di Massimiliano e Carlotta.

Entri subito nel clima viennese sentendo i valzer che suonano. Ma la cosa più particolare è che sembra di essere in una nave e le pareti sono di colore blu con l’ananas.

Devi sapere che l’ananas e l’ancora rappresentano lo stemma di Massimiliano.

L’ananas è un frutto portafortuna, mentre l’ancora rappresenta l’amore per il mare.

miramare interno

La caccia al tesoro

Per far interessare di più i bambini puoi inventarti una caccia al tesoro! Di che cosa si tratta?

All’ interno di ogni stanza del castello puoi far trovare ai bambini degli oggetti particolari, oppure dei quadri che sono significativi per il castello perche raccontano degli eventi molto importanti.

A questo proposito mi viene in mente  un quadro che rappresenta Massimiliano e Carlotta che accolgono Sissi e l’imperatore proprio nel porticciolo di Miramare.

Ma per trovarlo devi guardare con molta attenzione!

Come ogni castello che si rispetti anche qui c’è la sala del Trono! Che dire semplicemente fantastica e farzosa!

Il parco del castello di Miramare

Oltre al castello, sicuramente merita una visita il magnifico parco.

Devi sapere che all’ inizio, il parco non era così come lo vedi  oggi. Era molto brullo e Massimiliano decise di portare un grande quantitativo di terra per creare il magnifico giardino.

Sono stati impiantati molti alberi e piante.

Oggi tutta la zona del parco e anche le acque che circondano il castello sono riserva naturale. E’ zona protetta!

Per i bambini può essere molto divertente correre per tutto il parco, soprattutto perchè si possono trovare tanti scoiattoli!

castello miramare parco

Il castelletto

All’ intero del parco, si trova anche il piccolo castelletto.  Anche questa struttura era stata costruita da Massimiliano come una piccola residenza dove vivere in intimità con la moglie. La posizione è invidiabile perchè gode di una vista stupenda sul porticciolo di Grignano

miramare vista

La Sfinge

All’ entrata del porticciolo del castello di Miramare si può trovare anche una sfinge egizia che è stata portata da Massiliano dopo il suo viaggio in Africa.

Mi raccomando non fare nessuna foto alla sfinge perchè si dice che porti sfortuna!

Tu sei mai stato al castello di Miramare? Lascia un commento oppure scrivimi!

Se vuoi vedere gli orari di apertura del castello di Miramare visita il sito

https://www.miramare.beniculturali.it/

Scarica gratis la mia guida
Scarica gratis ” Trieste istruzioni per l’uso” guida scritta da me, che sono nata a Trieste! Dove troverai tutti i consigli per vivere al meglio la tua vacanza in questa splendida città!
Noi rispettiamo la tua privacy!

Puoi leggere anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *