torcello
torcello, veneto

Torcello gita in giornata

Torcello è un’ isola che si trova nella laguna di Venezia.  Il modo migliore per visitarla è con tour guidato. Se vuoi maggiori informazioni clicca qui

La storia di Torcello

Il nome Torcello, ha vari significati: alcuni studiosi dicono che derivi da Torculum, ossia torchio, altri invece pensano che derivi da Turricellum che significa piccola torre. 

Altri ancora dicono che il nome derivi dall’ antica porta della città romana di Altino ( oggi si chiama Quarto D’ Altino che è vicino a Venezia).

 Insomma, nemmeno gli studiosi ci capiscono qualcosa!

La cosa certa è che Torcello nasce in età romana; infatti, quando ci furono le invasioni dei Longobardi, i cittadini di Altino si spostarono nelle isole vicino e fondarono le città che oggi conosciamo.

La leggenda del Ponte del Diavolo a Torcello

Dopo circa 10 minuti di cammino dal porto di Torcello si trova il famoso ponte del Diavolo! 

Perché si chiama così? 

Una leggenda racconta che durante il periodo degli Asburgo a Venezia, una giovane si innamorò di un soldato austriaco. 

Ma purtroppo, la famiglia della ragazza non era d’accordo con l’unione dei due e  così uccise il  soldato.

La ragazza disperata si rivolse a una strega per riportare in vita il suo amato. La maga disse alla ragazza di venire al primo ponte di Torcello. 

Qui, la strega invocò il Diavolo che riportò in vita il giovane. 

A questo punto i due innamorati fuggirono assieme. Il Diavolo però, chiese alla maga di portargli le anime dei bambini in cambio di questo favore. 

La strega accettò e promise di consegnare al Diavolo per ben 7 anni le anime dei bambini morti, durante la vigilia di Natale.

Purtroppo, però la strega morì per cause naturali e così non poté portare a temine il suo patto con il Diavolo.

Si dice che ancora oggi, durante la vigilia di Natale, il Diavolo con le sembianze di un gatto nero, aspetti le anime dei bambini morti. 

Ecco perché il ponte viene chiamato così!

Invece è più probabile che il ponte sia stato costruito da una famiglia dell’ isola che si chiamava ” Diavoli” come soprannome. Tu a cosa credi?

torcello ponte diavolo

Proseguendo la visita di Torcello ti troverai nella piazza principale. Qui potrai visitare la basilica con i suoi mosaici. 

E’ stata costruita nel 639 e poi ampliata nel 1008. E’ un esempio di arte bizantina.

L’entrata è a pagamento

Clicca qui per comprare il biglietto

Io, sinceramente non ci sono entrata perché non avevo abbastanza tempo ( infatti, con il tour organizzato hai 1 ora) però ho visto alcune foto dell’ interno e sicuramente merita una visita.

Di fronte della Cattedrale, c’è  il museo di Torcello che racchiude tutta la storia dell’ isola. Anche l’entrata al museo è a pagamento. Trovi tante informazioni qui 

Però anche fuori sono esposte molte opere che si possono vedere gratuitamente.

Il trono di Attila

La guida quando eravamo in barca, ci ha raccontato del Trono di Attila che si trova a Torcello. Io però l’ho cercato da tutte le parti ma proprio non l’ho visto! Però comunque te ne voglio parlare!

Una leggenda poco veritiera, afferma che Attila sia arrivato a Torcello e che qui abbia costruito un trono di pietra per poter parlare alle persone del luogo.

In realtà, Attila non è mai arrivato a Torcello, perchè le fonti storiche dimostrano che si è fermato ad Aquileia 

( Ud). Se vuoi scoprire Aquileia puoi leggere il mio articolo clicca qui

Quindi, il trono di cui si parla è stato costruito nel V secolo e veniva usato dal governatore dell’ isola durante le riunioni del consiglio.

Spero di averti dato dei buoni consigli per visitare Torcello in piena autonomia. 

Tu ci sei mai stato? Vuoi aggiungere altro…. lascia un commento oppure se vuoi maggiori informazioni scrivimi!

 Puoi leggere anche…


newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.